Stregati da Monflanquin

14 giugno, ventiquattresimo giorno di #teatrosu2piedi
(da Villereal a Monflanquin)

Stasera h20.30 dimostrazione a Penne d’Agenais.
Se non lo hai ancora fatto, leggi il quarto appuntamento con #teatrosu2piedi di Andrea Porcheddu e gli articoli in francese usciti su ladepeche.fr e sudouest.fr

E dopo giorni di traghetti e di teatro, in cui la nostra carovana ha completato il fantasioso trasferimento dalla Toscana alla Lot-et-Garonne, finalmente si torna a camminare. Il primo tratto è abbastanza lieve, sono 17 km di un percorso a piedi studiato dagli esperti espressamente per noi. La via Francigena è lontana, e abbiamo paura di perderci. Le cartine che ci consegnano sono fatte molto bene ma accadrà lo stesso. E’ il destino degli attori viandanti: perdersi, per poi ritrovarsi.

BMtbmBHCcAAlx4U.jpg_large
2b1cfbc0d4d411e2a17a22000aaa0955_7
E’ una splendida giornata e subito mi metto a studiare le differenze con il paesaggio italiano: colline più morbide, meno vigneti e più fattorie con animali. Anche i boschi sono meno aggressivi.

intervista marciante

intervista marciante

1a3648d4d4ca11e29f5b22000a1fbc74_7

BMtzHxqCAAEtYeS.jpg_large

arrivati!

E’ bello ritornare a camminare, ma i ragazzi sono tutti molto concentrati sullo spettacolo e quindi vogliono arrivare a destinazione il prima possibile per prepararsi a dovere. In poco più di tre ore arriviamo a Monflanquin e prendiamo possesso della Salle des fetes dove dormiremo. Monflanquin è un borgo squisito, un’altra bastide (come Villereal che ho descritto ieri) ma la piazza dove faremo il nostro Boccaccio è più suggestiva: non c’è la Halle e vanta tutto intorno una serie di cafè molto carini, ristoranti, atelier d’arte, librerie. Un’atmosfera tranquilla la pervade. Il sole ci scalda mentre aspettiamo di fare le prove. Una signora ci porta quattro cuccioli di boxer come passatempo. I ragazzi impazziscono. C’è anche chi improvvisa qualche scambio di rugby con i numerosi bambini del luogo. Siamo nel cuore della Lot-et-Garonne e la sua anima gentile ci dona momenti speciali. Tutti sono cortesi con noi, anche l’ubriacone del villaggio! Alle 18.30 buffet offerto dal Comune: buona varietà di insaccati (tra cui un ottimo paté) e immancabile il vino rosè fresco in cartone!

BMxyeT9CIAAFYhV.jpg_large
BMxyhWLCEAA45BU.jpg_large
BMvWzJnCIAEAEvR.jpg_large
Alle 20.30 c’è spettacolo: tutto il paese è in piazza e si diverte. I bambini sono numerosi, quasi tutti biondi e non rumorosi. La nostra Soirée italienne (così è stato ribattezzato lo spettacolo in Francia) prende la sua quotidiana dose di applausi. Dopo lo spettacolo c’è anche il tempo di farsi un bicchiere di Domaine des Costes (vino rosso della zona di Bergerac poco lontano) col Sindaco di questo magico e accogliente paesino! [sp]
BMxyuF5CIAAzZ_Z.jpg_large
BMxy9seCIAABQ4p.jpg_large
BMxy3ClCAAAYM3w.jpg_large

Annunci

Un pensiero su &Idquo;Stregati da Monflanquin

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...