Laureati all’Università di Siena!

3 giugno, tredicesimo giorno di #teatrosu2piedi
(Siena)

Sul web si parla sempre di più del progetto ed escono i primi articoli autorevoli: segnalo un commento allo spettacolo a Monteriggioni della celebre firma della Gazzetta dello Sport Marco Pastonesi e il primo articolo del critico teatrale Andrea Porcheddu che ci ha raggiunto a Siena e farà con noi parte del cammino.

Nel Cortile del Rettorato dell'Università

Nel Cortile del Rettorato dell’Università

Il risveglio è delicato al Camping Colleverde di Siena, nella quiete più assoluta. La mattina è libera quindi alcuni vanno a visitare la città nonostante il tempo sia peggiorato di nuovo. Pranzo collettivo al Camping e poi via in autobus verso la città, in fermento perchè proprio ieri sono state estratte le contrade che parteciperanno al Palio di luglio.

in piazza del Campo

in piazza del Campo

Siena è stato uno snodo cruciale della via Francigena, anche per la bontà delle sue strutture ricettive e assistenziali per i viandanti e i pellegrini, e viene ricordata da molti. Mi piace citare, in omaggio ai nostri compagni di viaggio francesi, i versi della Chanson: Ami et Amile: “Je fui a Sine a Pasques en esté / il n’a tel ville en la Crestienté”.

all'Orto de' Pecci

all’Orto de’ Pecci

Facciamo spettacolo in un luogo prestigioso: il Cortile del Rettorato dell’Università (ex Monastero di San Vigilio), una delle più antiche d’Europa. Piove a dirotto ma siamo al coperto, protetti dagli affreschi che abbelliscono la volta. La replica (alle 18) è più breve per motivi di orario e dopo gli applausi torna il Va’ pensiero iniziale.

Dopo lo spettacolo abbiamo giusto il tempo di fare una capatina a piazza del Campo ed è già ora di cena: ci aspettano nei suggestivi spazi dell’Orto de’Pecci, un’oasi di pace a due passi dal centro storico subito sotto al Tartarugone. Dopo esserci divertiti con le caprette, i conigli e le anatre (la Toscana riesce a mescolare continuamente architettura medievale e campagna) ci mettiamo a tavola. Abbiamo qualche amico ospite quindi siamo quasi quaranta.

E’ incredibile come questo gruppo si stia amalgamando, contaminando, grazie a una curiosità continua, una voglia incredibile di scoprirsi. Grazie al teatro, alla marcia e all’ambiente meraviglioso che lo circonda da giorni. Dopo quasi due settimane di chemin insieme Siena e i suoi palazzi sono la cornice perfetta per la “laurea” teatrale e umana di questo variegato ensemble di teatranti-pellegrini. [sp]

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...